Famiglia è futuro. Riscopriamoci “egoisti maturi”

Written by Amministratore. Posted in Impegno Sociale

madonia+siringo+arancio+volontariato+gelaAbbiamo tutti il dovere legittimo di non delegare a nessuno la difesa della famiglia. Ci sono tanti difensori in questo ambito, anche tanti strani personaggi, gente sposata con rito celtico, plurimaritati e pluridiovorziati, protagonisti assidui di gossip scandalistici, attempati multimiliardari che passano tempo con una bella mora seduta sul ginocchio destro e una rossa su quello sinistro, deputati che ammazzano la solitudine delle serate romane lontano dall’amata famiglia con festini a base di coca. E’ chiaro che non voglio esprimere giudizi moralistici e bacchettoni sui personaggi di questa allegra brigata di politicanti italiani ma è palese che a movimenti, gruppi e associazioni non deve sfuggire che vi sono chiari tentativi di strumentalizzazione che nulla hanno a che fare con la bontà della difesa di così importanti valori. La famiglia è la comunità nella quale, fin dall’infanzia, si possono apprendere i valori morali, si può incominciare a praticare la solidarietà. E’ in sostanza quel luogo in cui s’impara la RELAZIONE, con se stessi, con gli altri e con il mondo. La vita di famiglia è una iniziazione alla vita di comunità. Una ‘buona città’ dipende quindi da una ‘buona famiglia’. Per cui sostenere le famiglie nel difficile compito di ESSERE SEME DI COMUNITA’ significa sostenere la città. Occorre che la famiglia riscopra la sua identità di costruttrice unica di umanità. Bisogna aiutare le famiglie a mettersi in rete, creare momenti di aggregazione e dar vita ad uno spazio INTER ISTITUZIONALE di costruzione di politiche per la famiglia. Occorre convincere gli assessori ad esempio a lavorare insieme, condividere risorse e costruire alleanze con la città fuori dalle logiche di PARTITO. Ecco perché la creazione di un OSSERVATORIO PERMANENTE PER LA FAMIGLIA, a noi pare l’unico modo per fare sintesi delle esperienze e leggere i bisogni e le aspettative delle famiglie.

La politica dovrebbe riformulare i propri concetti di logica in senso globale e iniziare a parlare, in riferimento alla famiglia, di INVESTIMENTI e non di spesa. Bisogna pensare anche nuovi strumenti per migliorare il rapporto tra lavoro e famiglia. Urge investire in Centri e Servizi per informare i genitori in materia di educazione dei figli e di rapporti coniugali, per fornire consulenza o per realizzare programmi di vario genere; si deve incoraggiare il contributo che viene da risorse informali, reti tradizionali e altre forme di solidarietà presenti nella comunità. Si deve riconoscere l’importanza di progetti che coinvolgono le famiglie in nuove relazioni: “reti tra famiglie”, “famiglie di sostegno”, “famiglie tutor”, “associazioni di famiglie”. Dobbiamo qundi riscoprirci EGOISTI MATURI, consapevoli che aiutando con strumenti concreti la famiglia aiutiamo noi stessi. (Testo non rivisto –  Convegno Famiglia è Futuro – 11 novembre 2007 – Gela, Hotel “Villa Peretti”

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Baden Powell

QUANDO LA STRADA NON C’È, INVENTALA PER LASCIARE QUESTO MONDO UN PO’ MIGLIORE DI COME LO HAI TROVATO!

Contatti

info@enzomadonia.it